Quanti tipi di maschere per il viso esistono?

Come tutti sappiamo la pelle del viso è estremamente delicata. In più se consideriamo tutto lo stress a cui è sottoposta (make up, agenti esterni e atmosferici, stanchezza, inquinamento, eccetera) è normale che bisogna prendersene cura in maniera profonda e quotidiana. Ci sono tantissimi prodotti sul mercato oggi, mirati per lo svolgimento di diverse funzioni, che ci aiutano a mantenerla giovane, elastica e sempre ben nutrita. Forse il trattamento che più è bene includere nella nostra beauty routine è la maschera. Questa può essere in crema o in gel – ma anche in tessuto negli ultimi tempi – e va effettuata periodicamente. Il suo scopo è quello di preservare la salute e la bellezza della pelle del viso. Ce ne sono di vario genere, con principi attivi specifici per ottenere risultati diversi. Vediamo nello specifico quali sono, impariamo a riconoscerle e a capire quando è bene prediligere l’una o l’altra.

Le maschere sono trattamenti che si possono eseguire sia in casa che nei centri estetici. In questi posti di solito si applicano sulla pelle tramite un massaggio mirato per la stimolazione della stessa, in modo tale che il prodotto possa penetrare in profondità nella pelle del viso. Questo ci dà una sensazione di benessere immediato. Tuttavia possiamo farci una maschera anche in casa, come abbiamo detto, anche se la scelta è ben più limitata. Però negli ultimi tempi le aziende hanno creato maschere di ottima qualità anche da eseguire nelle mura domestiche, che emulano i trattamenti più efficaci che ci sono in circolazione.

Come abbiamo detto ci sono diversi tipi di maschere tra cui scegliere. I principali sono:

  Le maschere idratanti. Sono quelle più comuni, e aiutano a nutrire la pelle. favoriscono la penetrazione di acqua nel derma, combattendo secchezza e disidratazione dello stesso;

  Le maschere dermopurificanti. Puliscono a fondo la pelle, come suggerisce il nome, e contrasta la formazione di acne e punti neri;

  Le maschere rivitalizzanti. Danno topo e luminosità alla pelle, che col tempo e lo smog vengono meno;

  La maschera riparatrice. Ha principi attivi utili per ammorbidire la pelle;

  La maschera calmante. Diminuisce il rossore della pelle sensibile;

  Le maschere leviganti. Rimuovono gli strati di cellule morte presenti sul viso, rendendo la pelle liscia e setosa;

  La maschera schiarente. È utile nella lotta contro le macchie della pelle, e contro tutti i fenomeni di iperpigmentazione della stessa.